La filiera del latte

Lauco,tipico paesino dell’altopiano carnico di 800 anime circa ,che da sempre basa la sua economia sulla filiera del latte.Ma un po’ anche sul turismo,specialmente estivo.Un turismo di nicchia,per amanti del suo patrimonio naturale,della sua gente genuina,delle specialita’ gastronomiche e delle tradizioni.Un mix che ha spinto i suoi amministratori a realizzare il museo della civilta’ contadina,dedicato, appunto,alla filiera del latte e dell’attivita’ lattiero-casearia.L’immobile che un tempo era la sede della latteria dell’altopiano, e’ stato appena ristrutturato,e ora ospita l’archivio storico,le associazioni locali,la biblioteca,oltre al museo della civilta’ contadina con veri cimeli di quella che era l’attivita’ principe di Lauco,che tra l’altro,fa parte del club dei borghi autentici d’Italia.Un “gioiellino”,il museo, che a breve verra’ inserito nella rete museale della Provincia di Udine.Riconoscimento giusto a una terra da riscoprire come del resto tutta la Carnia e in genere il Friuli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *