La Barcolana entra nel vivo

Il team Esimit Europa 2.
Il team Esimit Europa 2.
Dopo una settimana di esibizioni acrobatiche e prove di velocità lungo tutto il Golfo di Trieste, la Barcolana accelera decisa verso la grande regata di domenica. A scaldare il pubblico, ieri ci ha pensato il derby tra i due Farr80 di Sistiana, in acqua per un “match race” dominato dalla coppia Benussi-Leghissa, mentre oggi sarà ancora tempo di spettacolari regate notturne. Alle 18, davanti al Bacino di San Giusto, scenderanno in acqua gli Ufo 22 e, a seguire, gli Elan 210. A terra, intanto, dove il Villaggio continua ad animarsi di giorno in giorno, è tutto pronto per il grande concerto dei Club Dogo, che suoneranno in Piazza Unità alle 20. L’ingresso è gratuito.
Tutto procede al meglio anche sul fronte iscrizioni. L’elenco dei partecipanti ha superato il traguardo dei primi 1000, grazie allo straordinario contributo dei due team più numerosi della regata, arrivati ieri a Trieste, Mani Jena ed Esimit Europa 2. Quest’ultimo è un ambasciatore goriziano alla Barcolana. Il progetto Esimit, infatti, nacque nel 1995 grazie all’idea di Igor Simcic, che vedeva la Vela come trait d’union tra Gorizia e Nova Gorica. Ed è stata proprio Esimit a lanciare la sfida del Medot Sailing Trophy, la gara di velocità sulla rotta Trieste-Malta, dove la prossima settimana si terrà la regata Middle Sea Race.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *