Isonzo, cure in vista

Rimuovere ramaglie e asportare i rifiuti abbandonati. Questi i due principali obiettivi per i pianto di recupero sulla qualità dell’ambiente naturale dell’Isonzo stabiliti durante l’ultimo incontro tra gli assessori regionali Cristiano Shaurli (risorse agricole e forestali) Sara Vito (ambiente), e i sindaci di Gradisca d’Isonzo, Linda Tomasinsig, e di Sagrado, Marco Vittori. Presenti all’incontro anche dirigenti del Corpo forestale regionale che nell’occasione sono stati ringraziati, assieme a tutto il personale operativo, dall’assessore Shaurli per l’impegno profuso in collaborazione con le forze dell’ordine nel presidio del fiume, nel quadro dell’accordo stipulato con la Prefettura di Gorizia. Un’attività, ha evidenziato l’assessore Vito, che ha permesso di assicurare la salvaguardia del patrimonio naturale e dell’ecosistema lungo le rive del fiume e di svolgere il presidio del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *