In memoria di Pasolini

Una serie di eventi nella nostra regione in ricordo di Pier Paolo Pasolini. Un percorso culturale questo, che, in occasione del 40esimo anniversario della sua morte, vuole ricordarlo sia dal punto di vista pubblico sia di quello privato, ripercorrendo le tappe della sua vita artistica da scrittore, estremamente travagliata. Il programma di questo “tour alla scoperta di Pasolini” prevede il 30 ottobre, presso la sede di Cinemazero a Pordenone la proiezione cinematografica de “Il Vangelo secondo Matteo. Dal Corpo di Pasolini a Casa Colussi”, con archivio sonoro della voce di Pasolini, oltre che pubblicazioni, mostre fotografiche, videoinstallazioni e varie rassegne cinematografiche. Il 30 e il 31 ottobre sarà la volta del Convegno internazionale di studi in programma a Casarsa, in cui si indagano le ragioni del successo dello scrittore nel mondo, mentre il Css di Udine presenterà il primo novembre due spettacoli inediti: “Non c’è acqua più fresca” con Giuseppe Battiston e Piero Sidoti e “Fuga Pasolini” di Virgilio Sieni. Il 2 novembre, data della morte di Pasolini, è prevista alle 11 una commemorazione pubblica promossa dal Comune di Casarsa presso la sua tomba, mentre in serata il Teatro Verdi di Pordenone proporrà un omaggio musicale con un brano di Azio Corghi in prima mondiale e testi di Pasolini per voce recitante, con l’orchestra Filarmonica di Torino diretta da Tito Ceccherini. Infine il Rossetti di Trieste dedicherà al ricordo di Pasolini la settimana dal 23 al 29 novembre rimettendo in scena “Porcile” con la regia di Binasco e inaugurando una mostra fotografica di Claudio Ernè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *