In balia del vento

A circa 24 ore dalla partenza della 44esima Barcolana, il tempo sta ormai prendendo piede nelle discussioni tra appassionati, regatanti e addetti ai lavori. Ma il meteo di risposte non ne vuole ancora dare. La situazione è e continua ad essere estremamente incerta. Se la Bora, come previsto, soffierà oggi su Trieste, i meteorologi prevedono anche un calo verso la mattinata di domani, quando potrebbe arrivare sul Golfo un lieve libeccio. Una situazione nuova, insomma, per la Barcolana, che si appresterebbe ad essere (almeno dal punto di vista meteo) profondamente diversa dalle passate edizioni.
Anche oggi vele in acqua, per la grande vigilia. Alle 11 partirà la “Lega Navale Race” e, alle 12, si terrà nel Bacino di San Giusto la Barcolana Classic, con barche classiche e d’epoca.
Intanto, le rive ieri hanno assistito all’allenamento di Esimit Europa 2 e di Maxi Jena, due dei favoritissimi per la vittoria finale della regata, mentre a loro si è aggiunto solo stanotte Vincenzo Onorato, presidente del celebre team Mascalzone Latino. Anche grazie alla sua, le iscrizioni viaggiano spedite verso i 1300 partecipanti.
Visita d’onore poi, del console onorario di Francia a Trieste, Christia Chiaruttini Leggei, che ha incontrato il leggendario team d’oltralpe del “La Poste”, nel 1993 i migliori nel Whitbread, il giro del mondo in barca a vela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *