In 730 mila a Gusti

Un’altra edizione da record per Gusti di frontiera. Nonostante la festa sia, di fatto, durata un giorno in meno, vista la pioggia che ha rovinato la domenica, sono numeri sbalorditivi quelli del bilancino della kermesse, presentati dal Comune di Gorizia. A trascinare i datti sull’affluenza è stato un sabato affollatissimo, con le sue 300 mila presenze registrate nell’arco della giornata, contribuendo in maniera determinante a far salire l’asticella dei visitatori nell’arco dei quattro giorni a quota 730 mila. I dati raccolti anche sul fronte della logistica e dei trasporti parlano chiaro: nonostante la domenica piovosa, l’affluenza a Gusti di frontiera è stata così entusiastica da superare le 700mila presenze, così come avvenuto nell’edizione 2016, quando il meteo era stato favorevole anche l’ultimo giorno. 55 mila sono stati i visitatori trasportati in centro dai bus navetta, mentre 26.500 sono quelli che hanno scelto il treno per arrivare a Gorizia, con un più 3 percento rispetto a un anno fa. 95 gli interventi sanitari, compreso il 51enne russo stroncato da un malore in piazza Vittoria e il bambino urtato da furgoncino in corso Italia, ma anche tre intossicazioni alimentari, tre ipoglicemie, sei traumi, due casi di pressione alta, sei casi di problemi neurologici, e diversi interventi per chi aveva alzato troppo il gomito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "In 730 mila a Gusti"

  1. Complimenti per l’organizzazione dell’evento , per i trasporti e per le forze dell’ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *