Imu, istruzioni per l’uso

20120525-075301.jpg
A meno di un mese dalla scadenza dal primo acconto (da versare entro il 18 giugno), dl nuovo “odiato” balzello sugli immobili; il Comune di Gorizia, in collaborazione con A.N.U.T.E.L. (Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali) e Advanced Systems, mette a disposizione dei cittadini un programma di calcolo IMU.

L’applicativo consente il calcolo degli importi da versare per gli immobili posseduti sulla base delle aliquote deliberate dal Consiglio Comunale (4‰ per la prima casa e al massimo una pertinenza per ciascuna tipologia tra C2, C6 e C7; 7,6‰ per gli altri immobili e le aree fabbricabili; 2‰ per gli immobili rurali ad uso strumentale).

Per il calcolo è sufficiente scegliere dalla lista la categoria catastale dell’immobile posseduto e indicarne la rendita catastale: il calcolatore provvede autonomamente alla rivalutazione del 5% e all’applicazione del moltiplicatore corretto. Inoltre consente la stampa del modello F24 da utilizzare obbligatoriamente per il versamento dell’acconto (da corrispondersi entro il 18/06/2012).

usando il link seguente: http://www.riscotel.it/calcimu/comuni_0515/calcimu.html?comune=gorizia

Acconto

Il pagamento dell’acconto del 18 giugno (il 16 cade di sabato) deve essere determinato sulla base delle aliquote e detrazioni di legge.

Saldo

Entro il 17 dicembre (il 16 cade di domenica) i contribuenti dovranno effettuare il pagamento a conguaglio dell’imposta dovuta sulle base delle decisioni che i comuni adotteranno entro il 30 settembre. I municipi possono articolare le aliquote tra un minimo e un massimo rispetto a quanto stabilito dallo Stato (2, 4 e 7,6 per mille), che si riserva la facoltà di modificare tali parametri di riferimento entro il 10 dicembre.

Solo per le abitazioni principali (e pertinenze) il pagamento potrà essere effettuato in tre rate:
il 33% entro il 18 giugno 2012
il 33% entro il 17 settembre 2012
il saldo, con l’eventuale conguaglio, si dovrà versare entro il 17 dicembre 2012.

In caso di ravvedimento per i tardivi od omessi versamenti dell’Imu, le sanzioni e gli interessi dovranno essere versati unitamente all’imposta dovuta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *