Il sindaco Romoli ha incontrato i dipendenti goriziani dell’azienda Bertolini

Il sindaco, Ettore Romoli, ha incontrato questa mattina i dipendenti goriziani dell’azienda Bertolini, di Mossa, molto preoccupati per il loro futuro occupazionale, alla luce della messa in liquidazione della ditta.
Anche se quest’ultima non è insediata nel territorio goriziano, i lavoratori hanno chiesto al sindaco Romoli un suo intervento diretto con l’assessore regionale all’industria, Angela Brandi, relativamente alla cassa integrazione in deroga, in considerazione del fatto che quella ordinaria scadrà alla fine del mese di novembre.

Il sindaco Romoli con i dipendenti Bertolini
Il primo cittadino, ha dato subito la massima disponibilità in tal senso e già nella stessa mattinata di oggi, dopo la riunione con i dipendenti, ha parlato con l’assessore Brandi, la quale gli ha comunicato che per martedì prossimo è stato convocato un tavolo di concertazione proprio per capire e definire il percorso che dovrà essere seguito relativamente alla cassa integrazione. Romoli, peraltro, ha assicurato il suo interessamento, in eventuale sinergia con il sindaco di Mossa e con la stessa Regione, in merito al futuro dell’azienda, per capire quali sono le prospettive dello stabilimento e se ci possa essere la possibilità di un suo rilancio.
Un altro momento dell'incontro
All’incontro in muncipio con il personale goriziano della Bertolini ha partecipato anche l’assessore al welfare, Silvana Romano, la quale ha illustrato a grandi linee anche gli interventi messi in atto dal Comune di Gorizia, a partire dal 2009, per sostenere le famiglie con problemi occupazionali derivanti dalla crisi e, in tal senso, è stato programmato un nuovo incontro per la prossima settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *