Il “ritorno” di Cortiula

Sarà Gianni Cortiula il nuovo dirigente al welfare, istruzione e cultura del Comune di Gorizia. Un nome di certo non nuovo ai goriziani, che hanno avuto modo di conoscerlo e conoscere il suo operato durante le due parentesi, la prima dal febbraio 2010 al dicembre 2011, e la seconda dal settembre 2013 al dicembre 2014, alla guida della nostra azienda sanitaria. Nell’ultimo periodo, Cortiula era ritornato al Comune di Udine in qualità di dirigente del servizio di staff della segreteria generale. Il suo nome è stato indicato venerdì scorso durante la commissione incaricata della selezione del nuovo dirigente, per mobilità esterna, a tempo pieno e indeterminato, formata da Tonino Di Gianantonio, segretario generale del Comune di Gorizia, Primo Perosa, segretario generale del Comune di Pordenone, Romana Merula, direttore dell’area “Risorse umane, comunicazione e servizi al cittadino” del Comune di Trieste, e Rosalba Bano, in qualità di verbalizzante, funzionaria del Comune di Gorizia. La rosa di candidati in possesso dei requisiti era formata, oltre che da Cortiula, anche da Giampaolo Gaspari e Serena Cutrano. Cortiula inizierà il suo nuovo incarico domani, primo ottobre, e prende il posto di Manuela Salvadei che, sempre da domani, assumerà un nuovo ruolo al Comune di Trieste, super manager dell’area educativa, dopo ben 24 anni trascorsi al Comune di Gorizia, dove è stata salutata con affetto da amministratori e colleghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Il “ritorno” di Cortiula"

  1. Vien fatto di dire, a costo di ripetermi: “Starin a viodi – dis al uarb.” E’ un incarico stracolmo di responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *