Il Patrono della Polizia

Una cerimonia raccolta per la festa patronale della Polizia di Stato. È stata celebrata ieri infatti la messa nel giorno di San Michele Arcangelo, nella piccola ma incantevole chiesetta di Sant’Antonio, a Gorizia, nella piazza omonima. Davanti all’arcivescovo Redaelli, i rappresentanti della Polizia di Stato, il nuovo prefetto Isabella Alberti e i rappresentanti delle forze dell’ordine della nostra città. Per i cristiani è considerato il più potente difensore del popolo di Dio, del bene contro il male. E a lui sono state dedicate diverse chiese, cappelle e oratori in tutta l’Europa dove spesso è raffigurato in cima a campanili e monumenti come guardiano contro le forze del male. Proclamato patrono e protettore della Polizia da Papa Pio XII il 29 settembre 1949 per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini. Per l’ordine, l’incolumità delle persone e la difesa delle cose. Oltre alla Polizia di Stato, San Michele Arcangelo è protettore dei radiologi, dei droghieri e della Brigata paracadutisti “Folgore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *