«Il mercato è una priorità»

Disinvoltura. Così Roberto Sartori, già vicesindaco durante il secondo mandato di Ettore Romoli e ora confermato in giunta per accompagnare da vicino il primo mandato di Rodolfo Ziberna, ha raccolto la nuova delega al commercio. Una delle deleghe considerate “pesanti” nel carnet di una giunta comunale. E tanto più lo è a Gorizia, dove il settore dopo anni di crisi sta cercando di rialzare la testa. E sembra farlo con successo, almeno a guardare le iniziative messe in campo per il primo sabato di saldi e la soddisfazione da parte degli stessi commercianti. «Quella che viene sarà una settimana ricca di appuntamenti» racconta Sartori, «ho già in agenda gli incontri con le principali realtà del panorama commerciale cittadino, dalla Confcommercio (che dopo aver concluso il rinnovo dei capigruppo si sta avviando al rinnovo della presidenza provinciale, ndr) all’associazione “Le Nuove Vie”, fino alla Camera di commercio Venezia Giulia. Poi mi concederò un giro tra i negozi per presentarmi e sentire direttamente dai commercianti quali sono le problematiche maggiormente avvertite e i suggerimenti per provare a risolverle. Da parte mia massima c’è e ci sarà sempre la massima disponibilità a parlare non solo con le associazioni ma anche con i singoli commercianti e i rappresentanti del settore». Nell’agenda dell’assessore, ben evidenziata, c’è anche la questione del mercato coperto, che attende da anni un intervento di manutenzione straordinaria legato alla gestione delle temperature. D’altronde fu proprio Sartori ad accompagnare Ziberna, in campagna elettorale, durante il sopralluogo al mercato coperto. Quasi un segno del destino. «Nel frattempo stiamo lavorando anche per intercettare nuove possibili fonti di finanziamento sia per il settore commerciale sia per quello artigianale» ha aggiunto, «ma dobbiamo ancora fare i nostri approfondimenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *