Il Mcdonald’s aprirà entro novembre

foto:web
Aprirà entro novembre il primo McDonald’s di Gorizia. E’ stato comunicato oggiAggiungi un appuntamento per oggi ufficialmente al sindaco, Ettore Romoli, dai rappresentanti italiani del colosso mondiale del fast food, che hanno presentato al primo cittadino il progetto completo del nuovo ristorante. In realtà sarà un McDrive, con la possibilità, quindi, di ritirare il “sacchetto menu” direttamente in auto per mangiarselo poi altrove.
Durante l’incontro, cui erano presenti, per il Comune, anche gli assessori alla viabilità, Francesco Del Sordi, all’urbanistica Dario Baresi e al commercio Fabio Gentile e per Big Mac, i responsabili delle relazioni istituzionali, Massimo Barbieri, e della gestione immobiliare Luca Leonardi (Nordest) e Michele Tollardo (Friuli Venezia Giulia), insieme al consulente tecnico di McDonald’s, Marco Biscegglie di Artelia Italia è stato annunciato che nel nuovo punto commerciale lavoreranno 35 persone, gran parte delle quali saranno assunte in loco e alcune, invece, nella fase d’avvio, saranno “importate” da altre strutture già presenti nel Nord Italia.
E’ stato anche sottolineato che quello di via Trieste sarà un insediamento dell’ultima generazione, particolarmente curato anche nell’arredamento e un po’ più grande di quello presente a Tavagnacco, alle porte di Udine.
L’ingegner Silvano Cleva, presente, a sua volta, alla riunione, in qualità di responsabile progettuale e organizzativo, ha illustrato le caratteristiche del fabbricato, che si articola su 450 metri quadrati, di cui 160 solo per il ristorante, che avrà 140 posti a sedere. Ci sarà anche un terrazzo esterno, di 60 metri quadrati, con altri 50 posti a sedere e spazi gioco per i bambini.
Ma il McDonald’s di Gorizia non sarà “solo”, l’Aleo Company di Pordenone, ovvero la società che sta gestendo la parte commerciale dell’intero complesso di via Trieste, ha già previsto, in quest’ultimo, anche l’apertura anche di un nuovo punto vendita “Acqua & Sapone”, dove troveranno lavoro altre sei persone per il quale si attendono le autorizzazioni dei Vigili del Fuoco e il trasferimento dell’Eurospin. Il tutto dovrebbe avvenire entro febbraio.
Il sindaco Romoli ha espresso soddisfazione per il fatto che “in momenti di crisi come quello attuale ci siano nuovi investimenti di rilievo a Gorizia sotto l’aspetto commerciale, a significare che la città viene ritenuta un mercato appettibile, in grado di attrarre clientela da un bacino che va ben oltre i suoi confini. Investimenti che- ha aggiunto il sindaco- portano anche nuovi posti di lavoro anche al femminile, e l’aspetto occupazionale è senz’altro l’elemento fondamentale cui guardare.

Patrizia Artico
Responsabile Ufficio Stampa
Comune di Gorizia

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *