Il 26 porta in aula il vicesindaco

Noi non possiamo fare niente per fermarlo. Sarebbe bello che il ministro Brunetta oltre alla guerra ai fannulloni, facesse la guerra a chi non adopera il buonsenso. Per fortuna gli altri agenti si comportano in modo più accorto. Una volta per un ricorso a una sua multa da 75 euro, abbiamo rischiato di pagare 2 mila euro di spese processuali“. Sono queste le parole dell’assessore alla Polizia Municipale di Gorizia, Fabio Gentile, pubblicate dal quotidiano Il Piccolo il 20 novembre 2008, che hanno fatto infuriare il signor Michele Furlan, alias Vigile 26.
Scattò la denuncia per diffamazione a mezzo stampa al vicesindaco e, per averle pubblicate, a Stefano Bizzi, giornalista del quotidiano triestino.
A più di due anni dalla querela, si sono concluse le indagini preliminari e le due (tre) parti sono state convocate dalla Procura della Repubblica nel capoluogo regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *