I piu’ cari della zona euro.

Tra i tanti primati negativi del nostro Bel Paese,anche quello che in fatto di benzina e gasolio,siamo i piu’ cari dell’intera zona euro.Insomma gli italiani pagano alla pompa il prezzo piu’ alto d’Europa e l’insopportabile record e’ determinato dalle accise e dall’Iva.Quindi tasse,giusto per cambiare.L’allarme e’ stato lanciato dall’ufficio studi della benemerita Cgia di Mestre che ha messo a confronto(dati di fine luglio 2012)il prezzo alla pompa e il peso della tassazione anche negli altri Paesi.E’ risultato che a guadagnarci di piu’ non sono le compagnie petrolifere o i gestori delle aree di servizio,bensi’ il nostro Stato.Ma scendiamo nel dettaglio.Su un litro di benzina verde acquistato alla pompa il peso delle tasse e’ 1,033,pari al 58,1 per cento.Su un litro di gasolio le tasse pesano per 0,905 euro.Dopo noi,sul podio,Irlanda con 0,791 e Finlandia con 0,749,parliamo sempre di gasolio.Per la benzina invece,l’Olanda con 1,016 euro di tasse per litro,e la Grecia con l’1,008(anche loro meglio di noi).Il segretario della Cgia di Mestre,Giuseppe Bortolussi,nell’analisi,parla soprattutto di due possibili conseguenze negative.La prima.”tenuto conto-dice-che il 90 per cento delle nostre merci viaggia su strada,non e’ da escludere che in autunno ci ritroveremo con un aumento significativo dei principali beni di consumo”.La seconda.”L’aumento del gasolio delle ultime settimane-aggiunge Bortolussi-e’ stato un vero e proprio salasso che sta mettendo in ginocchio tantissimi autotrasportatori italiani”.E questo ” sommando il rincaro delle polize assicurative-conclude-la concorrenza sleale dei vettori provenienti dall’Est Europa,il ritardo nei pagamenti(fino a 240 giorni),fa presupporre che per i nostri camionisti il futuro e’ drammatico”.Altri posti di lavoro che salteranno.E la sbandierata crescita?Siate fiduciosi,arrivera’!

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *