I mestieri della crisi

Per i cuochi, la richiesta è in crescita.
Come gli indici di borsa salgono e scendono, così anche la richiesta di certi mestieri.
In tempo di crisi infatti, certe professionalità non sono più richieste, o quantomeno in misura minore, e certe altre vengono riscoperte.
Un po’ fuori mercato gli specialisti in scienze economiche, operai specializzati nell’industria, operai metalmeccanici, personale non qualificato nell’industria e nella logistica, facchini, commessi nei negozi e altro personale occupato nella grande distribuzione e negli esercizi all’ingrosso.E per loro e’ alto il rischio disoccupazione. Questi i dati elaborati dal centro studi della Cgia di Mestre.
Dati che si riferiscono alle previsioni di assunzioni programmate dagli imprenditori italiani nella periodica indagine campione realizzata dall’Unioncamere. Il risultato dell’indagine è stato ottenuto mettendo a confronto i dati emersi nel secondo trimestre 2012 e quelli relativi allo stesso periodo dell’anno precedente.
Fanno da contraltare altre professioni che invece hanno avuto un aumento dell’offerta di occupazione.
Sono quelle per cuochi, camerieri, segretarie, addetti alla pulizia e alle persone, operai specializzati nell’edilizia, addetti all’accoglienza, conduttori di impianti industriali, addetti alla sanità e al sociale, operai specializzati nell’industria alimentare, legno e carta sono le professioni che dovrebbero registrare la crescita più significativa in termini di assunzioni in questo periodo di dura crisi economica. Professioni artigiane, legate in particolar modo, alle attività che caratterizzano la nostra economia, come il turismo e la ristorazione, i settori del made in Italy, la sanità ed il sociale. Mestieri non sempre di altissima specializzazione, ma indispensabili per mantenere in piedi i settori che stanno dando un contributo importante alla tenuta economica e occupazionale del nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *