Gusti, ecco treni e navette

Da Udine, Trieste e Monfalcone diretti nel cuore della festa evitando il traffico. Saranno ben quarantadue i treni speciali che verranno messi a disposizione tra venerdì 25 e domenica 27 per raggiungere “Gusti di frontiera”. L’obiettivo è quello di permettere a tutti di evitare ingorghi e godersi a pieno questa festa. Il primo treno straordinario è fissato per venerdì alle 19.45 con partenza da Trieste, a questo ne seguiranno altri due, uno con partenza dal capoluogo giuliano alle 20.45 e l’altro con partenza da Monfalcone alle 22.15. Due i treni speciali per il ritorno a Trieste il primo all’1.05 e il successivo alle 2.05. Per chi invece proverrà da Udine i treni speciali del venerdì partiranno alle 20.30 e alle 22.30. Treni speciali che si concentreranno in maggior numero nella giornata di sabato, quando è previsto il maggior afflusso di persone. I convogli speciali partiranno in direzione Gorizia da Trieste alle 11.22 e alle 20.45, da Monfalcone invece alle 14.34, 16.34, 18.34, 20.15, 21.15 e 22.15 e infine da Udine alle 10.45, 14.40, 16.30, 18.30, 20.30 e 22.30. Per quanto riguarda i rientri del sabato sera partenza da Gorizia per Trieste alle 1.05 e alle 2.05 mentre in direzione Udine alle 0.15, 1.15 e 2.15. Treni speciali previsti anche per la domenica, uno solo partirà da Trieste alle 10.04, più numerosi quelli in partenza da Monfalcone alle 12.34, 14.34, 16.34, 18.34, 20.15 e 21.34. Non solo i treni svolgeranno un ruolo fondamentale, importante sarà anche l’apporto dei bus navetta che circoleranno a partire dal venerdì pomeriggio. Navette che metteranno in collegamento i quattro parcheggi scambiatori messi a disposizione e il centro cittadino. Confermati i parcheggi presso l’area di sosta dell’autoporto Sdag, il piazzale della Casa Rossa, il Palabigot e il quartiere fieristico di via della Barca. Introdotta per questa edizione anche una navetta che collegherà direttamente la stazione ferroviaria con il cuore della festa. Qui tutti gli orari e la mappa delle fermate delle navette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *