Gusti, come da copione

È partita la nona edizione di Gusti di Frontiera, la rassegna che fin dai primi anni raccoglie a Gorizia un’appassionata, numerosa e fedele platea di buongustai.
Piazza Vittoria ha fatto da palco all’apertura ufficiale, celebrata dalle autorità locali e da alcuni gruppi folkloristici di Gorizia e Nova Gorica, al centro di quello che in questo weekend sarà il villaggio simbolo dell’amicizia tra queste due comunità. Ma i baracchini erano già stati presi d’assalto fin dalle prime ore del pomeriggio, per dare inizio ad una festa che, come si poteva facilmente intuire, si è protratta fino a notte inoltrata, con protagonisti soprattutto i più giovani.
Intanto, si è già capito quali saranno le attrazioni principali di quest’anno. Confermatissimo il successo per gli stand di Piazza Cesare Battisti, a cui si aggiunge il vivace mega-stand di Piazza Municipio, il più grande dell’intera mappa, che ospita il borgo latino, di sicuro la novità più apprezzata. Molto animata anche via Roma, e qui il merito va ai concerti più o meno improvvisati che si sono tenuti nei vari stand e che hanno fatto danzare grandi e piccini.
Oggi si prosegue con una delle serate solitamente più affollate, mentre il calendario dei concerti prevede un po’ di folk argentino alle 19.30 in Piazza Municipio e il doppio concerto in via Boccaccio con i Jimmy Joe’s alle 21.50 e i Rideouts subito dopo.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.
[Not a valid template]

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *