Gratton, riapre il museo

Un tesoro da visitare. Si prepara ad aprire le porte al pubblico il museo Ford dello stradone della Mainizza, nato dal cuore e dalla passione dell’infaticabile Paolo Gratton. L’annuncio è arrivato in calce alla presentazione del libro “Facciamo un giro sull’auto di mio nonno Mister Ford?”, tra le cui pagine Anna Cecchini ha voluto raccontare alcuni aneddoti della straordinaria vita di Gratton, facendo perno fin dal titolo sull’episodio chiave di tutto il volume, quando Gratton conobbe a Roma il nipote di Henry Ford. Una presentazione affollatissima, che ha portato nel salone del museo oltre seicento persone, testimonianza dell’affetto che la nostra città e gli appassionati di motori nutrono per Gratton. Il museo, rinnovato e ripulito grazie al duro lavoro di alcuni volontari, sarà dunque finalmente aperto con continuità. Un obiettivo che fino a poco tempo fa pareva inavvicinabile anche per la mancanza di personale. Ogni sabato dunque i curiosi potranno avventurarsi tra le automobili d’epoca, i mezzi militari, le moto storiche e le biciclette più curiose, per riscoprire alcune delle pagine più importanti della storia dei motori, del celebre marchio di Detroit e del nostro territorio. La facciata del museo infatti è una fedele riproduzione della prima fabbrica Ford. Insomma, un piccolo tesoro nascosto, che già in passato abbiamo avuto il piacere di mostrarvi e raccontarvi, e che ora si prepara ad essere riscoperto. Il museo sarà aperto ogni sabato dalle 13 alle 18, grazie alla collaborazione tra i volontari dell’associazione ArteGorizia e dell’Aci. Il libro, invece, può essere acquistato direttamente al museo, nelle librerie Leg e Ubik, oppure nella copisteria Copis. I proventi della vendita del libro saranno devoluti alle attività del museo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *