Gorizian’ graffiti

È stato presentato venerdì scorso il concorso giovanile di graffiti “Play the Wall”, su iniziativa dell’Unione Ginnastica Goriziana, per la decorazione delle pareti esterne della struttura che si affacciano su via Cadorna. L’organizzazione del concorso ha visto e vedrà la collaborazione del Punto Giovani, del Mladinski Center di Nova Gorica, dell’Associazione Vitamine Creative, dell’Associazione LAB, che curerà la parte tecnica del progetto, e del Consorzio per lo sviluppo del Polo Universitario di Gorizia.

«È un segnale preciso per quanto riguarda il carattere transfrontaliero di questa amministrazione» ha affermato l’Assessore alle Politiche Giovanili, Stefano Ceretta, riferendosi alla collaborazione, oltre che con il Punto Giovani di Gorizia, con il Mladinski Center, omologa struttura di Nova Gorica. «Questa iniziativa è una tessera che inseriamo nel mosaico delle attività dedicate al mondo giovanile e a quello universitario. Questa città, i suoi cittadini e i suoi amministratori devono decidere se considerare finalmente l’aspetto universitario e tutto ciò che vi sarebbe collegato. Dobbiamo decidere di valorizzare ciò che abbiamo a Gorizia» ha concluso l’Assessore.

L’iniziativa è partita dall’UGG quasi per caso: durante i recenti lavori di ristrutturazione, osservando la facciata esterna di via Cadorna ancora ‘vergine’, qualcuno si è chiesto quanto tempo potesse occorrere ai ‘graffittari’ per riempirle piuttosto che rovinarle; qualcun’altro ha pensato poi, stuzzicato dall’idea, di farle dipingere veramente da questa giovane classe di artisti. «E’ un ottimo modo per aggregare tutte le realtà giovanili del territorio, aprendosi alle associazioni di oltre confine e a quelle che non operano in campo sportivo» ha precisato il presidente dell’UGG, Mario Corubolo, «si è trattato poi di un continuo passaparola: la proposta fatta all’Assessore Ceretta è nata la consegna della regia nelle mani del Punto Giovani di Gorizia, da cui poi è fiorita la collaborazione con il Mladinski Center di Nova Gorica, che avvalora l’iniziativa oltreché dall’aspetto artistico da quello transfrontaliero.»

Un’iniziativa dunque che farà comunicare i giovani con i giovani e, soprattutto, per i giovani. Nonostante le accuse alla città di essere ‘vecchia’, vi sono le prospettive e soprattutto le intenzioni di offrire seriamente qualcosa ai giovani, come ha ricordato anche il presidente del Consorzio per lo Sviluppo del Polo Universitario di Gorizia, Rodolfo Ziberna. «La prima espressione comunicativa della storia è stato un graffito» ricorda riferendosi alle incisioni rupestri, «è veramente bello che questa iniziativa parta dall’UGG» ha poi affermato il Presidente del Consorzio Universitario, «sempre stata una struttura che prima dell’aspetto agonistico e atletico dello sport poneva principi di vita sana. Bisognerà lavorare per individuare delle zone adatte a questo tipo di arte e riproporla in modo da farla diventare una piccola attrattiva.»

Il concorso sarà aperto alla partecipazioni di giovani proveniente dal territorio italiano e sloveno di età compresa fra i 14 ed i 25 anni, che avranno a disposizione gli spazi e le risorse offerti dal Punto Giovani di Gorizia, oltre che ovviamente le sale dell’Unione Ginnastica Goriziana per la realizzazione finale dei lavori premiati e per l’evento conclusivo di presentazione che si terrà sabato 21 maggio 2011.

I bandi, disponibili dal 14 febbraio, possono essere ritirati presso le sedi degli enti e delle associazioni coinvolti, oppure scaricabili gratuitamente dai siti dell’Unione Ginnastica Goriziana, del Comune di Gorizia (sezione Punto Giovani), del Mladinski Center e del Consorzio per lo Sviluppo del Polo Universitario di Gorizia. Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro le 19 di venerdì 18 marzo, quando la palla passerà in mano alla giuria, che dovrà selezionare eltro la fine di marzo i vincitori, a cui verrà offerta la possibilità di realizzare la propria opera sulla facciata dell’UGG di via Cadorna. Tra i vincitori, inoltre, ne verrà selezionato uno particolarmente meritevole a cui verrà concessa l’opportunità di partecipare ad un importante evento urban.

Strettamente collegate al concorso di graffiti sono state presentate altre iniziative, tra cui quella del Punto Giovani di Gorizia, che offre la possibilità di partecipare ad un corso di writing che inizierà in aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *