Gorizia risvegliati!!!

Gorizia e’ tempo di risvegliarsi.E’ tempo di riscoprire l’antico ruolo politico, di mediatore e di trait d’union tra i colossi Udine e Trieste,e sul confine.E’ tempo di incidere nuovamente nel contesto regionale.E’ tempo,insomma, di far sentire la propria voce,con il civismo di sempre,ma con determinazione.Per non scomparire definitivamente travolti dall’oblio,per non passare alla storia per le occasioni perdute sul tipo della Scuola della guardia di finanza o della Danieli e altre che qualcuno ricordera’.E perche’ no,anche per non perdere un’identita’ sempre piu’ indecisa tra Friuli e Venezia Giulia.Fuori,dunque,l’antico orgoglio di non essere sudditi di nessuno,di non farsi cancellare e,come spesso si usa dire negli ultimi tempi,di farsi scippare tutto.Il sindaco Romoli ha detto ” la citta’ si mobiliti” e qualcosa si sta muovendo.Domenica le mamme si ritroveranno per difendere il punto nascita per la seconda volta.E sicuramente non saranno sole e sara’ una manifestazione composta,civile,come e’ nel Dna della Citta’.Ci saranno anche tante altre persone di tutte le eta’ e fra queste pure famiglie dei militari della “Pozzuolo” che stanno correndo seriamente il rischio di fare armi e bagagli e trasferirsi a Bologna in ossequio ad accorpamenti e contenimento della spesa.Ma con che logica il tutto?Misteriosa davvero.Una brigata storica sradicata dalla sua storica sede.Un migliaio di famiglie che ormai vivono a Gorizia da anni,che hanno casa(e forse hanno usufruito del punto nascita) che se ne devono andare.Un danno per loro ma anche per Gorizia,citta’ d’adozione e che ha adottato loro.La citta’ non vuole perdere militari e famiglie e loro vogliono restare.E’ nato sul web anche un blog di sensibilizzazione e sostegno e parte anche una raccolta di firme.Tante gia’ le adesioni al gruppo che ovviamente ha dietro le quinte militari e famiglie che pero’,secondo regole ben precise,non possono esporsi.Ma domenica li vedremo sicuramente assieme alle mamme davanti all’ospedale.E sara’ bello vederli uniti a chiedere civilmente di vivere,possibilmente bene e in serenita’.E assieme a loro ci sara’ anche il sindaco Romoli,che bisogna dargli atto,da tempo si sta battento per salvare la sanita’ isontina e ora anche per la Pozzuolo.Per la sanita’ a tutti i livelli e sembra(lo scrive nel suo blog)che abbia strappato a Tondo la promessa che “sul punto nascita decidera’ il territorio”.Ci perdoni il sindaco, ma sinceramente al Governatore non crediamo dopo la riforma e tutte le parole proferite.In campagna elettorale si dicono tante cosucce che non vengono poi mantenute.Per la Pozzuolo,Romoli,si sta gia’ muovendo.E’ chiaro che gli scippi devono finire.Ma e’ altrettanto chiaro che alla voce del sindaco deve unirsi anche quella della popolazione.Domenica ne avremo una prova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Gorizia risvegliati!!!"

  1. …visto che il tema della riapertura del Palabigot è ancora attuale,il Sindaco mi sembra un po’ come il patron Leo Terraneo ai tempi degli appelli per mantenere il basket ad alto livello…eppoi si sa come Gorizia rispose e finì.
    cmq tanto di cappello agli encomiabili sforzi di Romoli,il tentativo in più vale la pena sempre farlo.
    ora con un cittadino goriziano in più.

  2. cortesemente non gonfiate le notizie… farà comodo a Gorizia e a quanche militare “anziano” oramai prossimo alla pensione,la stragrande maggioranza spera che chiuda il reparto per poi andare a Bologna…ma cio’non toglie che tale destinazione interesserebbe la denominazione e forse il personale. salut

  3. Tutta la mia stima ed il mio rispetto per i cittadini che stanno facendo questa battaglia per far sì che qualcuno si accorga che Gorizia non vuole essere cancellata, ma un Sindaco, secondo me, dovrebbe lottare come un leone per difendere gli interesi della città da lui amministrata pricipalmente in tutte le sedi istituzionali e politiche. Romoli lo ha fatto? Ha avuto il coraggio di sfondare a pugni la scrivania del Presidente della Regione che sta portando avanti lo scempio della sanità goriziana? O sulla sanità si è comportato come si sta comportando per difendere l’ente Provincia?

  4. @Sergio:tipico atteggiamento di chiusura del goriziano:non sarebbe finalmente ora di tentare di fare uno sforzo per cambiarlo?cosa abbiam da perdere in questo bislacco mondo fatto di..spread?per come vanno le cose,e sappiamo che le prospettive non sono rosee,continuiamo con il “no se pol e a frignarse adosso” fino a quando?l’aureo guscio che ci proteggeva e il florido orticello che avaramente coltivavamo nella nostra piccola berlino non esistono più e,sembra,qui se ne son accorti davvero in pochi.il grasso messo da parte si consuma in fretta…

  5. @realista: io nel mio piccolo cerco di fare qualcosa per la città,ma si finisce sempre a sbattere contro il classico muro di gomma.La politica non ascolta(vedi ascensore x il castello,la sanità,il commercio ormai defunto,il lavoro x i giovani isontini destinati ad emigrare….etc)Che dobbiamo fare prendere un mitra in mano per avere udienza da quei FINTI amministratori che fanno solo i loro interessi??? Tipico atteggiamento di chiusura del goriziano???Sono lombardo e ho avuto possibilità di girare il mondo e avere la fortuna di avere una mente aperta a tutti i cambiamenti.Lei invece cosa ha fatto per Gorizia,visto che sputa sentenze senza conoscere il sottoscritto?????????

  6. aver tenuto alto il nome di Gorizia nel passato è un’onore che Le va riconosciuto senz’altro,ero un grande tifoso di basket sin da piccolo e un po’ d’invidia per chi ha praticato sport ai massimi livelli devo ammettere di provarla,assieme alla grande emozione che,Voi Grandi vecchie Glorie, ci avete regalato con la rimpatriata in occasione della riapertura del Palabigot.Naturalmente ero presente all’evento.
    mi conferma,invece,che Gorizia è fatta di muri di gomma,ci si stufa di sbatterci contro è vero,ma l’alternativa al lassismo congenito qual’è?cercare uno spiraglio in una nuova dimensione,o meglio,in una ridimensione di queste terre e questa cultura è delittuoso almeno quanto lo stato d’inerzia che vediamo ogni dì nella quotidianetà goriziana,oppure prendendo atto dei propri limiti è possibile sperare di poter fare più progressi?
    per l’altro quesito che mi pone avremo senz’altro occasione di incontrarci molto presto personalmente(potrei sorprenderLa),Le riferirò in separata sede, non amo troppa pubblicità personale e Le chiedo venia se uso uno pseudonimo di fantasia e non esco allo scoperto,sarebbe sicuramente più onesto.
    cordiali saluti Sergio.

  7. Leggete, leggete oggi cosa dichiara sul Piccolo il neo-direttore dell’ASS Bertoli sulle possibilità di Gorizia di mantenere il Punto Nascita a Gorizia. E, ripeto, questo è il direttore dell’ASS GORIZIANA, quello che dovrebbe difendere le strutture sanitarie di tutta la provincia. Romoli? Ci sei?

  8. ALESSIO HA RAGIONE DA VENDERE:ROMOLI CI SEI??O FAI LA STESSA COSA PER I DISTRIBUTORI DI CARBURANTI IN PRIMA FILA CON LA FASCIA TRICOLORE E DOPO IL NULLA COSMICO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *