Gorizia mobile, app per cellulari e nuovo brand

Percorsi storici e naturalistici, piatti tipici, aspetti culturali. Da sabato Gorizia avrà una marcia in più. La città si potrà “conoscere”, infatti, anche attraverso il cellulare, utilizzando un’applicazione web, con testi e foto che guideranno il turista alla scoperta del capoluogo isontino. L’iniziativa, che sarà presentata sabato alle 18 in piazza Vittoria, fa parte del progetto realizzato da Comune e Confcommercio Gorizia e finanziato dalla

Lo stemma della città di Gorizia si prepara ad andare in pensione.
Regione dopo essere giunto ai vertici del concorso indetto da quest’ultima sulla valorizzazione dei centri storici. Gorizia aveva presentato un progetto inerente la rivitalizzazione delle aree del centro storico che, al momento della presentazione del bando erano già in fase di riqualificazione urbanistica, ovvero piazza Vittoria, piazza Sant’Antonio e le vie Rastello, Monache e Oberdan. Più in generale, però, gli interventi proposti e realizzati sono funzionali a una crescita della dimensione turistica di tutto il centro cittadino e anche oltre.
Sabato, saranno presentati tutti gli elementi nati grazie a questo progetto, a partire dal city brand, ovvero un “marchio-logo” che caratterizzerà tutte le manifestazioni cittadine. Si tratta di un modello di marketing strategico, volto a richiamare immediatamente l’identità della città e le caratteristiche che la rendono unica. Un salto nel futuro per Gorizia che, dopo l’attivazione del wi-fi gratuito nel centro cittadino, primo in regione in termini di vastità dell’area interessata, compie oggi un’altro importante passo avanti nell’innovazione degli strumenti di marketing territoriale.
La presentazione del city brand, con l’applicazione web, che sarà proiettata su uno schermo in piazza Vittoria, si concluderà con l’inaugurazione di un’altro originalissimo elemento a sorpresa che sarà svelato sabato alle 18, in piazza Vittoria.
E, visto che si parla di tipicità goriziane, alla fine, sarà offerto un buffett con le “mitiche” polpettine di Paolo Vidoz, “arricchite” da ingredienti segreti imparati a Masterchef.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *