Gorizia in lutto

La nostra città piange la scomparsa dell’avvocato Nereo Battello, apprezzato giurista e noto cinefilo. Rappresentava una delle anime del premio Amidei, che aveva contribuito a fondare e durante il quale proprio l’anno scorso aveva presentato una pubblicazione dedicata alle memorie di una vita dedicata anche all’amore per la settima arte. L’avvocato Battello aveva 88 anni, fatale un malore che l’avrebbe colpito nella sua abitazione. Per oltre vent’anni, dalla metà degli anni Cinquanta alla fine degli anni Settanta ha ricoperto anche la carica di consigliere comunale, e per un mandato quella di consigliere regionale, fino alle due legislature tra gli scranni del Senato. La nostra città si sta stringendo anche attorno alla famiglia Prandi, per la scomparsa del conte Alessandro, colpito da un malore nella villa di famiglia in via Don Bosco. Informatico, 56 anni, lascia la moglie Elisabetta e i figli Massimiliano e Federico. Figlio di Leonardo, era nipote del conte Prandino Prandi de Ulmhort, che ci ha lasciati lo scorso ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *