Gorizia con il Gect primi in Europa

Il Presidente del Senato Renato Schifani (foto:web)
Ho tracciato al presidente Schifani un ritratto della città, soffermandomi, in particolare, sull’unicità di questo territorio”. E’ quanto ha riferito il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, al termine dell’incontro con il presidente del Senato, Renato Schifani, avvenuto in municipio, nell’ufficio del primo cittadino. “Gorizia ha tutte le carte in regola diventare un modello per l’Europa- ha affermato il sindaco- considerando che, grazie alla pragmatica collaborazione fra i Comuni di Gorizia, Nova Gorica e San Pietro Vrtojba si stanno creando le basi per una ricucitura sociale e urbanistica fra questi territori che drammatici eventi storici hanno diviso per decenni”. Romoli ha aggiunto “siamo fra i primi, in Europa, ad aver attivato il Gect, ovvero il Gruppo europeo di cooperazione economic che agevolerà l’attuazione di progetti di grande valenza per l’economia di quest’area. Peraltro- ha continuato- l’arrivo a Gorizia della Facoltà di Architettura, ha innescato nuovi fermenti culturali internazionali che vedono insieme protagonista anche la Facoltà di Architettura di Lubiana, con l’obiettivo di studiare una ricucitura urbanistica fra le due città separate per decenni dal confine”. Romoli, quindi, ringraziando il presidente Schifani per l’attenzione dimostrata nei confronti di Gorizia con questa visita” ha concluso ribadendo la necessità che lo Stato, in questo particolare momento “continui ad appoggiare i nostri progetti che rappresentano un modello di integrazione europea”.
Il presidente del Senato, a margine dell’incontro con il sindaco ha anche lasciato un suo ricordo scritto sul libro d’onore del Comune. “E’ per me un piacere ed un onore lasciare oggiAggiungi un appuntamento per oggi un attestato di stima e apprezzamento- ha scritto Schifani-, per il lavoro ed il senso civico che questa comunitàha sempre posto in essere nella storia del nostro paese”,

Patrizia Artico
Responsabile Ufficio Stampa
Comune di Gorizia

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *