Giornata di proteste

Un 8 marzo all’insegna di cortei e manifestazioni sindacali. Accanto alle iniziative fiorite in tutta Italia in occasione dello “sciopero globale”, la grande iniziativa partita dall’Argentina contro ogni forma di discriminazione e violenza, la giornata di oggi sarà caratterizzata da proteste anche nella nostra città. Due in particolare coinvolgeranno dipendenti e operatori di Poste italiane, che manifesteranno in mattinata davanti la posta centrale di corso Verdi contro la manovra per la privatizzazione delle Poste, in discussione in parlamento. «A rischio –hanno spiegano i sindacati in una nota congiunta– è la stessa funzione sociale di Poste, i presidi anche nei centri più periferici e marginali del Paese, dove la nostra azienda è ancora percepita come un presidio istituzionale, un grande asset infrastrutturale al servizio della collettività e del tessuto imprenditoriale della nostra economia». Proclamato lo stato di agitazione anche da parte del personale in servizio dei vigili del fuoco, per la soppressione del servizio mensa durante i turni notturni. Allo “sciopero globale” hanno aderito le sigle sindacali di base e la Flc Cgil, che hanno indetto per la giornata di oggi uno sciopero generale di 24 ore che interessa trasporti locali, ferroviari, aerei, scuola e sanità

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *