Galleria Bombi, superata quota 100

Sono circa 110 i richiedenti asilo che stanno trovando riparo sotto la volta di galleria Bombi. Cifre finora mai raggiunte, ma destinate ad aumentare nei prossimi giorni, salvo un tempestivo intervento di ministero e prefettura per trasferire altrove una quota dei migranti ospitati nelle strutture, in modo da liberare posti utili a chi oggi dorme in galleria. Insomma, con il maltempo alle porte la città è ripiombata in piena emergenza immigrazione, e di soluzioni all’orizzonte ancora non se ne vedono. Se non l’arrivo a Gorizia dei volontari tedeschi di Umino, partiti da Passau, nel sud della Germania, per portare in galleria Bombi generi di prima e primissima necessità. Nel frattempo, il sindaco Rodolfo Ziberna ha ripreso in mano carta e penna per aggiornate il ministro dell’interno, Marco Minniti, sul caso Gorizia e per denunciare la presunta attività di alcune agenzie che si starebbero adoperando per far arrivare i migranti a Gorizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Galleria Bombi, superata quota 100"

  1. Tutti in Vaticano e dai piddioti che sono favorevoli a questo tipo di accoglienza, che mettano a disposizione le loro seconde e terze case come richiede il loro credo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *