Farmacie aperte per ferie

Addio ferie. La farmacia di via Garzarolli, a Sant’Anna, resterà aperta per tutta l’estate, sposando di fatto la sperimentazione già lanciata negli anni scorsi nell’altra farmacia comunale, quella di via San Michele a Sant’Andrea, tanto apprezzata dai residenti della frazione goriziana, in particolare dalla popolazione più in la con gli anni. «Il consiglio di amministrazione dell’azienda ha deciso che per la prima volta entrambe le farmacie non chiuderanno per le ferie estive» spiega la direttrice dell’azienda speciale farmaceutica, Rossella Pagano, «una soluzione che avevamo già adottato con successo a Sant’Andrea per venire incontro ai nostri pazienti più anziani». La fase di sperimentazione iniziò già nel 2012, quando si decise di sopprimere la giornata di riposo del lunedì, scoprendo che grazie all’attività degli ambulatori dei medici di famiglia, l’afflusso al bancone della farmacia era costante. Soluzione, questa, estesa successivamente alla farmacia di Sant’Anna a partire dall’autunno dello scorso anno. «Tenendo aperto tutti i lunedì e sopprimendo le ferie estive riusciamo a garantire alla popolazione un punto di riferimento che non viene mai a mancare» ha aggiunto Pagano, «che è il primo obiettivo dell’azienda speciale farmaceutica. Il numero delle giornate di ferie in estate è andato costantemente riducendosi negli ultimi anni, passando dal mese intero alle 3 settimane, fino alle 2 settimane di ferie concesse l’anno scorso». Le farmacie resteranno così aperte tutta l’estate dal lunedì al venerdì, e una settimana ogni due anche il sabato. «In questo periodo dell’anno» spiega ancora Pagano, «la presenza di un punto di riferimento come la farmacia comunale è importante per la popolazione, che si presenta da noi soprattutto per richiedere consigli sull’acquisto di integratori salini nel tentativo di combattere le alte temperature, ma anche prodotti anti-zanzare e per contenere gli effetti delle punture d’insetto, oltre che i più comuni detergenti». Le Farmacie comunali hanno chiuso il 2016 mettendo a bilancio un utile netto di 223.437 euro, quasi il triplo rispetto al dato registrato cinque anni fa, con un fatturato pari a 2.472.465 euro, quasi 52 mila euro in più rispetto al 2015, a fronte di 1.649.567 euro per l’acquisto merci e 367.815 euro per il costo del personale. In particolare nell’ultimo anno, l’attività delle Farmacie comunali si è concentrata in maniera particolare nel mercato del parafarmaco, una nuova frontiera, in linea con quanto accade nel resto del Paese, che l’azienda sta inseguendo grazie a nuove politiche di marketing come la fidelity card. Tra i prodotti più venduti, infine, resiste il latte in polvere, scelto soprattutto dalle mamme e dai papà della vicina Slovenia, per una differenza di prezzo particolarmente vantaggiosa nel nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *