Ex tram diventerà un parcheggio

Si è sbloccato l’iter per la trasformazione dell’ex rimessa dei tram in un parcheggio. La nuova area di sosta è stata pensata per offrire un servizio atteso da tempo e ormai inderogabile ai tanti pendolari goriziani che ogni mattina lottano con la ricerca di un parcheggio. Difficilmente i 63 posti previsti soddisferanno appieno le loro esigenze, ma perlomeno sarà possibile alleggerire la pressione sui vicini stalli dell’ospedale San Giovanni di Dio, una zona divenuta nel corso degli anni un vero e proprio parcheggio scambiatore utilizzato come valvola di sfogo per sopperire all’assenza cronica di parcheggi nei pressi della stazione. La soluzione adottata dall’amministrazione comunale avrebbe già incassato un primo, informale, “sì” da parte della Soprintendenza e andrebbe a risolvere anche la difficile situazione della vecchia rimessa, abbandonata al proprio destino e priva da tempo di una copertura dopo la bonifica dalla presenza di amianto. Accanto alla vecchia struttura, che dovrà essere risistemata e sottoposta a degli interventi di messa in sicurezza, saranno ricavati 63 stalli, di cui 2 riservati a persone diversamente abili, più ulteriori 10 destinati a moto e motorini.

Spazio anche alle bici
All’area del parcheggio sarà possibile accedere in auto dal tratto di via di Manzano che costeggia il piazzale, in sostanza la laterale a fondo cieco. È inoltre prevista la realizzazione di altri due ingressi: uno pedonale che sarà ricavato a pochi metri di distanza da quello carrabile, e un secondo ciclo-pedonale che sarà ricavato riaprendo il cancello della rimessa che si affaccia sulla rotonda di piazzale Saba. Accanto a questo ingresso saranno poi ricavati una quarantina di stalli per le biciclette. Il progetto, annunciato e diffuso direttamente dal sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, prevede inoltre la riqualificazione di alcuni ambienti della vecchia rimessa, destinata nel corpo centrale a ospitare uno spazio polifunzionale e nei locali attigui anche un punto informativo turistico, spazio per uffici, un negozietto di libri e souvenir e un punto ristoro. Il parcheggio dovrebbe essere gratuito, secondo i piani del sindaco Romoli, ma la scelta spetterà inevitabilmente al suo successore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *