Ex Safog, via ai licenziamenti?

La Swi, meglio nota come ex Safog, avrebbe avviato le procedure per il licenziamento collettivo dei suoi 33 operai. Ad annunciarlo è stata l’assessore regionale al lavoro, Loredana Panariti. «Raccogliendo la forte preoccupazione espressa dalle organizzazioni sindacali» ha detto, «la Regione con insistenza ha provato, prima per le vie brevi, poi con una nota formale trasmessa all’inizio della scorsa settimana, a fissare un incontro con l’azienda al fine di avere contezza sulle prospettive industriali e occupazionali dello stabilimento di Gorizia, senza tuttavia avere alcun riscontro». Ai due incontri ufficiali dei sindacati, il primo a Villa Manin con la Regione e il secondo con il Comune, non ha preso parte alcun rappresentante della Swi. «La volontà dell’amministrazione regionale è di mettere a disposizione tutti gli strumenti di propria competenza per individuare un percorso di continuità industriale da accompagnare con la tutela del reddito delle lavoratrici e dei lavoratori tramite ammortizzatori sociali di tipo conservativo» ha concluso Panariti, «in vista della ripresa dell’attività aziendale, la Regione esprime inoltre l’auspicio che l’azienda si renda quanto prima possibile disponibile a un effettivo confronto con le parti sociali e con le istituzioni del territorio in vista di una soluzione positiva della vertenza avviata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *