Evasione internazionale.

Ben 40 milioni di euro sono stati sottratti al fisco da varie aziende che operano nel settore della cantieristica navale,in gran parte nella Provincia di Gorizia.La scoperta,dopo lunghe indagini e rogatorie internazionale,da parte delle Fiamme gialle del capoluogo dell’Isontino.In pratica le aziende avevano la sede legale in Paesi extracomunitari e con una serie di scatole cinesi non versavano i dovuti oneri fiscali ne in Italia ne nel Paese di origine.Tre delle aziende passate ai raggi x(operavano nel settore della carpenteria navale)erano del tutto sconosciute al fisco,pur lavorando stabilmente nel nostro Paese.Scoperti anche oltre 200 lavoratori irregolari per i quali non venivano pagati i contributi previdenziali e assistenziali.Cio’ permetteva di falsare il mercato con prezzi estremamente contenuti e,quindi,dando vita ad una concorrenza del tutto sleale.Nei guai tutti i rappresentanti legali delle varie aziende finite nel mirino della Guardia di finanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *