Evade Iva per 1,2 milioni di euro

“Pizzicato” dalla guardia di finanza di Gorizia un autotrasportatore che, secondo le fiamme gialle, avrebbe omesso di dichiarare per operazioni di quasi 6 milioni di euro i corrispettivi di Iva per 1,2. E questo grazie a una esterovestizione della ditta. Durante capillari controlli è emerso, infatti, che “presso la sede di Gorizia -si legge in una nota- vi era anche ubicata la direzione di una società costituita in Romania nel 2006, ed amministrata dallo stesso soggetto e avente una medesima attività economica nella quale erano confluiti la clientela e quasi tutti i mezzi di trasporto dell’impresa individuale con sede a Gorizia (non sono stati forniti i dati di impresa e autotrasportatore n.d.r.)”. Le indagini sono partite proprio dal continuo andirivieni di camion con targa rumena, e hanno riguardato gli anni di attività compresi tra il 2009 e il 2013. Il rappresentante legale delle due imprese (una con sede in Romania e l’altra in Italia) è stato denunciato all’autorità giudiziaria per omesso versamento di Iva per oltre 1,2 milioni di euro. Su richiesta della Procura di Gorizia è stato effettuato all’indagato un sequestro preventivo a garanzia del debito erariale che, come dicevamo, dovrebbe essere di oltre un milione e 200 mila euro. Il sequestro ha interessato conti correnti bancari, veicoli, semirimorchi, vari immobili e terreni a Gorizia, Farra, Romans, Muggia, e Trieste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *