èStoria, maxi-contributo dalla Regione

La principale manifestazione culturale goriziana, il festival èStoria, potrà contare per il 2012 su un contributo di 100mila euro, direttamente iscritto in un capitolo della legge regionale approvata dall’aula consiliare nella seduta di martedì. Ad annunciare lo stanziamento in favore dell’associazione culturale èStoria, che organizza l’iniziativa, è il consigliere regionale del Pdl, Gaetano Valenti: «Mi sono speso in prima persona perché una manifestazione importante come quella ideata dai fratelli Ossola, che richiama ogni terzo weekend di maggio a Gorizia migliaia di appassionati visitatori e nomi illustri del panorama culturale internazionale, potesse ottenere un contributo prestabilito e garantito, che permettesse agli organizzatori di pianificare con congruo anticipo e sufficiente tranquillità la nuova edizione della rassegna», spiega Valenti. In passato, i contributi pubblici erano stati erogati da Turismo Fvg, dalla Direzione regionale cultura e dal Comune di Gorizia, che fin dall’inizio ha sostenuto l’iniziativa. «Con lo stanziamento evitiamo ogni possibile ipotesi di fuga dalla nostra città del festival della storia, manifestazione unica nel suo genere, che ha saputo guadagnarsi con merito l’attenzione dei media nazionali, facendo accendere i riflettori anche su Gorizia», evidenzia Valenti.
Dopo che la scorsa edizione era stata dedicata al tema delle Guerre, èStoria 2012 indagherà sulla figura dei Profeti, animando i Giardini pubblici di corso Verdi da venerdì 18 a domenica 20 maggio. «Assieme a PordenoneLegge.it e al Mittelfest, èStoria è tra le manifestazioni culturali più importanti e alte della nostra regione ed è giusto pertanto che riceva da parte dell’amministrazione regionale la giusta attenzione. Di questo va dato atto all’assessore regionale Elio De Anna, che fin dal suo insediamento ha dimostrato interesse nei confronti dell’iniziativa», conclude Valenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *