Ennesimo ripensamento

Colpo di scena per il piano di riordino scolastico. Questa mattina, come da programma, i ragazzi del “D’Annunzio” e del liceo artistico “Max Fabiani”, dopo l’appello e accompagnati da alcuni professori, hanno raggiunto piazza Vittoria, piazza Sant’Antonio, i Giardini pubblici e il palazzo della Provincia per svolgere lezione. Un’uscita che, in piazza Sant’Antonio, ha assunto subito un risvolto inaspettato. Di fronte ai ragazzi si è presentato infatti anche il presidente della Provincia Gherghetta, che dopo un acceso dibattito con studenti e professori ha messo in scena un nuovo “coupe de theatre”, dopo quello che un anno fa fece rinviare ogni decisione sempre riguardo il piano scolastico. “Mi prendo una giornata di riflessione -il suo annuncio- e sono aperto a un possibile ripensamento”. Un sviluppo inatteso di cui, a quanto ci risulta, non erano al corrente neppure gli altri membri della giunta provinciale. Un’azione in solitaria del presidentissimo, che si concretizzerà questa sera durante l’assemblea dei capigruppo del Consiglio provinciale. L’ipotesi che al momento sembra prendere maggior consistenza è un ritorno al piano di riordino intermedio, cancellando quindi il doppione dell’indirizzo linguistico e spostando il turistico del “D’Annunzio” all’Iti “Galilei”. L’ipotesi cioè che fino a pochi giorni prima della presentazione ufficiale del piano di riordino, risultava la prescelta e che a sua volta venne scartata con grande sorpresa di tutti, all’ultimo momento. Infine, restano fissati per domani l’incontro tra genitori, studenti e professori nell’aula magna del liceo artistico, e il corteo studentesco di mercoledì. Un corteo che dai sentimenti di protesta delle ultime settimane potrebbe trasformarsi in un corteo di vittoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *