Ennesimo femminicidio

Si è consumata nella notte la tragica fine di una ragazza di 21 anni, morta strangolata per mano del suo fidanzato. Lui, 36enne, dopo averla uccisa ha girato tutta la notte con il corpo della giovane donna in auto, prima di costituirsi alla polizia stradale di Palmanova, confessando l’omicidio. I due, residenti a Dignano e Spilimbergo, erano colleghi alla Lima di San Daniele, azienda specializzata in protesi ortopediche. Le tracce dei due si sono perse già ieri sera, dopo che l’uomo si era recato a San Daniele per prendere la ragazza e passare la serata insieme. L’allarme è arrivato dai genitori della giovane, che questa mattina, prima di apprendere la tragica notizia, avevano sporto denuncia per la scomparsa della figlia. Gli inquirenti hanno proceduto, nel frattempo, all’apposizione dei sigilli alla casa del 36enne spilimberghese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *