Elisoccorso notturno, nuovo annuncio

Mentre continua la fase di rodaggio del Nue 112, la centrale unica di Palmanova, l’assessore regionale alla salute ci allieta con una nuova puntata della telenovela dell’elisoccorso notturno snocciolando dove entro settembre verranno predisposte le aree di atterraggio, ovviamente indispensabili e da mettere in preventivo fin dall’inizio. Aree che verranno realizzate nei campi sportivi e che «per le quali abbiamo già garantito la copertura finanziaria ai comuni per eseguire i minimi interventi di adeguamento per l’atterraggio notturno». Entro settembre (ricordiamoci la data) la prima fase del piano interesserà una trentina di comuni, ma in futuro la regione intenderebbe fornire ad ogni ospedale “spoke”, i minori, una elisuperficie diurna e notturna. Tra i beneficiati di questo primo step settembrino, Gorizia, Monfalcone, Grado e Cormons per quanto riguarda l’Isontino. E poi Amaro, Ampezzo, Chiusaforte, Marano, Paluzza, Precenicco, San Pietro al Natisone, Maniago, Tramonti di sotto, comuni spesso in posizioni disagiate, e nei quali le piazzole verrebbero a costare alcune migliaia di euro. Sempre a settembre sarà pronta l’elisuperficie dell’aeroporto di Campoformido per l’ospedale “hub” di Udine, mentre è già operativa quella di Trieste, ed è prossima l’attivazione di quella di Pordenone. Ovvio che l’ospedale di Gorizia dopo tante mutilazioni da “hub” è diventato “sub” stranamente l’unico capoluogo di provincia a non avere un “hub”. Sempre l’assessora parla poi di una seconda fase: «nei comuni dove non sono presenti strutture sportive adeguate verranno messe in campo ulteriori risorse finanziarie già reperibili nella prossima manovra di assestamento, così da avviare entro l’anno gli interventi di realizzazione di nuove piazzole». Speriamo che dopo i tanti e soliti annunci si possano realmente vedere le piazzole, non certo per necessità, ma solo per non dover commentare negativamente un altro neo della riforma sanitaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *