Elisoccorso notturno a settembre

Elisoccorso notturno. È uno dei nuovi servizi della riforma sanitaria preannunciati con enfasi da tempo dai vertici della sanità regionale, che dovrebbe partire a settembre. Lo ha comunicato il direttore centrale della salute Marcolongo, aggiungendo a proposito dei tempi biblici che «la nostra richiesta allo Stato maggiore della difesa risale al luglio del 2016». Una sorta di autodifesa o solita burocrazia? Comunque sia, sempre lo Stato maggiore «ha indicato nell’aeroporto di Udine-Campoformido la base dell’elisoccorso notturno del Fvg». «Possiamo finalmente prepararci ad attivare il volo notturno -ha aggiunto Marcolongo- e ci siamo già mossi per ottenere tutta la tecnologia militare necessaria». Marcolongo, infine, ha affermato che «nei prossimi due mesi verrà svolta la mappatura dei possibili punti di atterraggio sul territorio regionale». Non solo mappatura, aggiungiamo, anche piazzole adeguate. Un lavoro non da poco e per esperti veri per non trovarsi nelle condizioni del Nue 112.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *