Elettrodotto, palla allo Stato

Si è concluso l’iter regionale del progetto definitivo per il nuovo elettrodotto Redipuglia-Udine Sud. Esclusa la possibilità di realizzare un cavidotto, cioè di interrare i cavi, il progetto è stato portato a termine dal Vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani, e dall’assessore alle finanze, Sandra Savino.
Dopo l’approvazione da parte della conferenza interna dei servizi, in agenda oggi, la questione passerà al Ministero dell’Ambiente, che avrà il compito di avviare l’iter per l’approvazione definitiva del progetto e dunque di consentire alla società Terna di far partire i lavori di realizzazione dell’impianto, che dovrebbero iniziare il prossimo 13 settembre.
Grande soddisfazione dagli esponenti della giunta regionale coinvolti nel progetto, Ciriani e la Savino. Il Vicepresidente ha voluto sottolineare come quest’opera sia strategica per il futuro della regione, rassicurando, in base alle analisi realizzare, sulla sicurezza dell’impianto sia per le persone che per l’ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *