Droga a scuola, pakistano arrestato

Un migrante pakistano, I.Z. le iniziali, classe 1993 e ospitato al Cara di Gradisca d’Isonzo, è stato arrestato dai carabinieri di Gorizia che lo avevano pizzicato mentre stava spacciando sostanze stupefacenti in un parcheggio nei pressi di una scuola superiore della nostra città, insieme a due connazionali richiedenti asilo, M.I. del 1989 e A.M. del 1990. Addosso allo spacciatore sono stati trovati circa 115 grammi di hashish, per un valore sul mercato stimato in circa 1000 euro. Il fermo è avvenuto davanti all’istituto “Cossar-Da Vinci” di viale Virgilio, dove poco dopo le 13, mentre i ragazzi stavano uscendo da scuola, i militari dell’Arma hanno avvistato un gruppetto di stranieri nel parcheggio. «A un certo punto» riportano i carabinieri in una nota, «uno di questi dapprima mostrava un pacchetto a un altro, poi gli consegnava qualcosa». Insospettiti della cosa, i carabinieri sono intervenuti bloccando subito i due stranieri e un altro che era con loro, appurando che quanto appena consegnato sotto i loro occhi era un pezzetto rettangolare di hashish di circa mezzo grammo. Al termine degli accertamenti, il giovane spacciatore è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti aggravato dalla circostanza che tutto ciò si è svolto a pochi metri di distanza da una scuola. Gli altri due stranieri sono stati invece segnalati alla Prefettura per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Droga a scuola, pakistano arrestato"

  1. Perchè non svolgono tali attività nel loro paese? Non abbiamo bisogno di queste risorse, ne facciamo volentieri a meno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *