Posteggio in piazza Vittoria?!?!

A proporlo il capogruppo del Pd in consiglio comunale Portelli. E francamente questa ce la potevamo anche risparmiare. Credo sia venuto il momento di far capire a tutti e in primis anche ai giovani che dovrebbero avere le gambine buone e forti, che le città vanno pedonalizzate e che per andare al cinema a scuola nessuno rimarrà ucciso se sarà costretto a fare una decina di metri a piedi. Stupisce che questa proposta venga da un esponente di sinstra che per definizione dovrebbe essere attento alle questioni dell’ambiente e della sostenibilità. Scriviamolo in maiuscolo LE CITTA’ VANNO PEDONALIZZATE, quindi niente auto, niente motorini e di conseguenza niente parcheggi.
Farà bene ai nostri polmoni, farà bene alle nostre città che saranno più belle e farà bene anche ai tanti ragazzi che salendo su un motorino già 15 anni di movimento ne fanno sempre meno, trascorrono poi il resto della loro vita tra computer e baretti, e guarda caso, stanno iniziando a presentare livelli statistici di obesità che fino a quindici anni fa erano pensabili solo negli Stati uniti. Ripetiamo le città VANNO pedonalizzate, quindi si va a piedi, ergo niente parcheggi.
Prima ce lo mettiamo in testa tutti meglio è.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Posteggio in piazza Vittoria?!?!"

  1. Dal mio punto di vista credo che, se non proprio in Piazza Vittoria, aumentare i parcheggi sia necessario. Ci sono delle zone che potrebbero essere tranquillamente sfruttate a questo pro (come il triste piazzale della Casa Rossa)da dove si potrebbero creare collegamenti con mezzi pubblici verso Piazza Vittoria, Piazza Cavour etc. come già da tempo proposto da diverse giunte. Parlare di parcheggio sotterraneo ed uno spazio ricreativo superficiale a Casa Rossa sarebbe bello ma credo al momento irrealizzabile visti i costi. In ogni caso prima di pedonalizzare una città di punto in bianco sarebbe opportuno creare un team di lavoro formato da tecnici competenti, commercianti e consigli di quartiere vari per evitare i soliti esperimenti senza senso generalmente ideati da scribani che poco utilizzano la strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *