Corso Italia, via al terzo lotto

Continua a prendere forma il nuovo controviale di corso Italia. I disagi causati a fine giugno dalla tromba d’aria e l’imprevisto legato alla cablatura per la fibra ottica troppo superficiale sono solo un lontano ricordo, e le attività del cantiere sono riprese con ancora maggiore frenesia per recuperare il tempo perduto. Così, entro la prossima settimana potrà essere consegnato, e quindi completamente riaperto al passaggio pedonale, anche il tratto del controviale interessato dai lavori del secondo lotto, vale a dire dall’incrocio con via XXIV Maggio a quello con via Bellini. Gli operai, per portarsi avanti sulla tabella di marcia, hanno già iniziato le opere di demolizione della pavimentazione e dei sottofondi del lotto successivo, da via Bellini a via Rossini, dove però non sono mancate le sorprese. Subito sotto lo strato di asfalto, gli operai si sono imbattuti in una soletta in calcestruzzo dallo spessore di circa 20 centimetri che non si sarebbe dovuta trovare lì e che invece si estende per tutta l’area del lotto. Al momento è difficile stimare i tempi che saranno necessari alla sua rimozione, ma è certo che questo imprevisto rischia di rallentare il ritmo degli operai, che nel frattempo sono impegnati per concludere gli ultimi interventi di rifinitura al secondo lotto, all’altezza dell’incrocio con via Bellini, quindi davanti all’hotel e al negozio di abbigliamento e articoli per bambini. Il controviale è già stato in gran parte liberato dagli ostacoli del cantiere ed è attualmente già percorribile, almeno da via XXIV Maggio fino alla porzione interessata dalle ultime finiture, anche se per la sua riapertura ufficiale bisognerà pazientare fino alla prossima settimana, quando la ditta “Costruire” di Piove di Sacco, che sta realizzando i lavori, non ratificherà la consegna dell’opera al Comune. L’obiettivo della ditta, ferie permettendo, è quello di concludere anche i lavori al terzo lotto entro la fine di settembre, così da potersi concentrare nell’ultimo trimestre di quest’anno sul quarto lotto, fino al parco della Rimembranza, e di conseguenza iniziare dopo le vacanze di Natale i lavori lungo il lato opposto del corso, ricominciando all’altezza dell’ex cinema. «Per adesso stiamo rispettando la tabella di marcia» ha commentato soddisfatta l’assessore comunale Arianna Bellan, che ha raccolto dall’ex sindaco Romoli la delega ai lavori pubblici, «ho già effettuato un sopralluogo al cantiere e posso dire di aver avuto un’ottima impressione della ditta che si sta occupando della riqualificazione. Vorrei rassicurare i goriziani sul destino delle aiuole, momentaneamente conservate nelle nostre serre di Lucinico, che saranno ripiantumate a lavori conclusi. Confermo poi che finché non sarà chiuso il cantiere, non saranno riattivate le piste ciclabili, che hanno bisogno di una adeguata segnaletica e che pertanto richiedono che l’opera sia terminata su entrambe le ali del corso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *