Corso Italia, riaperto il controviale

Non resta che qualche piccolo ritocco. I lavori del primo lotto per il restyling dei controviali di corso Italia possono dirsi conclusi. E il segnale inequivocabile è arrivato dagli uomini del cantiere che hanno rimosso le reti arancioni che negli ultimi mesi hanno “imprigionato” il controviale dal retro del teatro Verdi fino all’incrocio con via XXIV Maggio. Proprio all’incrocio con la via, davanti al Caffè Garibaldi, resistono strenuamente gli ultimi New Jersey, le barriere in plastica bianche e rosse, per delimitare l’ultimo angolo che ancora necessita di qualche rifinitura. L’intervento di riqualificazione, tuttavia, potrà dirsi interamente concluso solamente quando saranno installati i nuovi lampioni e risistemate le aiuole. «Onde evitare critiche sulle aiuole» ha detto puntualmente il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, «mettiamo fin da subito in chiaro che i rosai non sono andati distrutti, ma sono stati tutti asportati e ora sono custoditi all’interno della serra comunale. Saranno reimpiantati solamente quando i lavori su tutto il lato destro del corso saranno conclusi. Dobbiamo aspettare che vengano installati i nuovi lampioni, per evitare che quell’intervento vada a danneggiare le rose». Intervento previsto entro la fine dell’anno, quando il cantiere sarà arrivato all’incrocio con via Canova, appena prima del parco della Rimembranza. Il sindaco Romoli ha inoltre assicurato che la pista ciclabile sarà segnalata lungo il controviale non appena «si potrà percorrere in bicicletta un tratto di controviale più lungo rispetto agli attuali 100 metri». La segnaletica che delimiterà le corsie riservate alle biciclette sarà identica a quella attualmente visibile lungo il resto dei controviali. Al momento le attività del cantiere si stanno concentrando sul secondo lotto, da via XXIV Maggio a via Bellini, dove dalle prime verifiche sulle condizioni dei sotto servizi non sembrano essere emerse problematiche. Una buona notizia, che consentirà di evitare i ritardi provocati dalle tubazioni lungo il tratto del primo lotto. I lavori in questa seconda parte dovrebbero concludersi entro la metà di luglio, per arrivare al parco della Rimembranza a fine dicembre e riprendere dopo le feste natalizie dal tratto compreso tra l’ex cinema Corso e via IX Agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *