Concerto affollato sul lago

Roy Paci e John Lui potranno scrivere in grassetto sul proprio curriculum artistico l’esperienza unica di aver suonato su un palco circondato dall’acqua. Lo straordinario concerto è avvenuto ai laghi di Fusine per il progetto “Phonolake”, ideato dallo stesso Roy Paci in esclusiva per l’edizione 2017 del No Border Music Festival. Un set in cui la tromba del musicista ha incontrato drones e glitch di un altro producer siciliano, John Lui appunto. Uno spettacolo coinvolgente nel quale i suoni hanno superato i confini, come vuole il nome del festivale, e limiti stilistici. Il programma del No Borders proseguirà domani, lunedì 7 agosto alle 14 sempre ai Laghi di Fusine con il concerto di Carmen Consoli, il 13 agosto alla stessa ora con Vinicio Capossela al Rifugio Gilberti, a Sella Nevea. E ancora il 18 agosto con l’Ottetto Lussari di Ugovizza, che si esibirà nel santuario del monte Lussari alle 20.45, e infine il 26 agosto alle 14 in Val Bartolo con Doro Gjat e i Playa Desnuda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *