Cittadinanza onoraria alla “Pavia”

I suoi fanti furono i primi a entrare a Gorizia nell’agosto del 1916 e a issare per la prima volta sulla nostra città il tricolore italiani. Il Comune di Gorizia ha ufficializzato l’intenzione di assegnare la cittadinanza onoraria al 28° Reggimento Pavia, erede della brigata che combattè la prima guerra mondiale. Il conferimento della cittadinanza è in programma per le giornate dell’8 e del 9 marzo. Mercoledì 8 a Santa Chiara si terrà il convegno “L’arma della comunicazione. L’utilizzo dea comunicazione nei nuovi conflitti asimmetrici”, alle 9.30, che proseguirà nel pomeriggio alle 15 in sala Dora Bassi. Alle 16 poi l’iniziativa de “I Verdi di Gorizia” con l’intervento dello scrittore Gaetano Tuoro su “Il sogno di due donne afgane” e alle 17 la presentazione del libro del generale Mario Mori “Oltre il terrorismo. Soluzioni alla minaccia del secolo”. Alle 19.30 al teatro Verdi sarà scoperta la targa dedicata a Vittorio Locchi, prima dell’incontro ufficiale con il 28° Pavia. Giovedì 9, invece, a Sanata Chiara proseguirà il convegno dedicato alla comunicazione, mentre alle 15 si svolgerà la cerimonia principale con la consegna dell’attestato di cittadinanza nella sala del consiglio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *