Cittadinanza alla “Pavia”

Ricordando la presa di Gorizia. Sala del consiglio comunale affollata per il conferimento della cittadinanza onoraria al 28° Reggimento Pavia, erede araldico della omonima brigata che per prima, insieme alla Casale, entrò nella nostra città nell’agosto di cent’anni fa. Alcuni rappresentanti del reggimento, oggi di stanza a Pesaro, fecero già tappa nella nostra città con la bandiera di guerra in occasione del centenario della Presa di Gorizia, l’8 agosto dello scorso anno durante le cerimonie di piazza Vittoria. Tra le fila della Brigata Pavia, alla quale nella nostra città è stata intitolata anche una via nel quartiere di Straccis, oltre ad Aurelio Baruzzi militò Vittorio Locchi, celebre per aver firmato il poemetto “La Sagra di Santa Gorizia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *