Città del vino, premiata Villa Russiz

Un premio speciale, dedicato alle aziende agricole storiche. Questo il riconoscimento ricevuto a Roma dai rappresentanti della fondazione Villa Russiz in occasione del trentesimo anniversario dell’associazione nazionale “Città del vino”, che nella nostra regione conta ben ventiquattro realtà. La storia della Villa inizia nel lontano 1877, quando la baronessa Elvine Ritter de Zahony, di ricca famiglia goriziana, e suo marito, il conte Theodor de La Tour, sviluppando l’azienda vitivinicola fondarono anche un istituto scolastico di religione protestante con annesso orfanotrofio femminile. A distanza di oltre un secolo Villa Russiz ha mantenuto quella ragione sociale. La fondazione, infatti, con i proventi della rinomata azienda agricola mantiene una Casa Famiglia che attualmente ospita 16 minori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *