Cingolani: «Situazione carcere è insostenibile»

«Chi deve prendere una decisione lo faccia in fretta, perché la situazione del carcere di Gorizia è insostenibile e peggiora di giorno in giorno, sia per i carcerati, sia per il personale»: è questo il grido d’allarme di Giuseppe Cingolani, candidato sindaco del centro-sinistra, dopo la sua visita al carcere di Gorizia effettuata assieme al deputato del Pd Maran.
Così Cingolani descrive la desolante situazione trovata: «Celle di 21 mq in cui vivono sei persone, gli scarichi dei bagni interni alle celle con grosse perdite, che rendono inagibile il piano sottostante, mentre i detenuti continuano a vivere e a camminare sopra una struttura impregnata d’acqua. Dato che un intero piano è per questo inagibile, meno della metà dei posti disponibili nel carcere sono utilizzati, con tre docce in tutto a disposizione».
Ma aggiunge Cingolani: «Tutta la struttura è fatiscente e angusta. C’è un salone da poco ristrutturato in cui piove dentro e che necessita delle prove di staticità. Non ci sono gli spazi per permettere ai detenuti di dedicarsi ad attività lavorative o a corsi di formazione professionale. Si è constatato che, dove queste attività sono possibili, il reinserimento nella società, dopo il periodo di detenzione, è molto più facile e la reiterazione del reato è più rara. Un carcere che non offra queste possibilità è deleterio e controproducente. Va ricordato che circa la metà dei detenuti sono imputati in attesa di giudizio. Molti di loro potrebbero rivelarsi innocenti. La situazione in cui sono costretti a vivere è in ogni caso inaccettabile».
Cingolani riferisce che «l’amministrazione carceraria sta vagliando due diverse possibilità: effettuare alcuni interventi tampone o una ristrutturazione più complessiva dell’esistente. Entrambe sono però considerate insufficienti a garantire una struttura carceraria adeguata. Dunque – afferma Cingolani – l’unica vera soluzione pare essere la costruzione di un nuovo carcere più spazioso, ampio e funzionale. In ogni caso Roma deve decidere presto. Mantenere il carcere a Gorizia serve anche per preservare la Procura e il Tribunale. Ma non per questo possiamo costringere delle persone a vivere in condizioni disumane».

Giuseppe Cingolani Candidato Sindaco di Gorizia 2012
Ufficio Media e Rapporti con la Stampa: Federico Vidic

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *