Ciclabile di Sant’Andrea, nuova proposta

Una delle proposte “storiche” nell’ambito delle piste ciclabili nella nostra città. Ritorna oggi in consiglio comunale (oggi e domani alle 17.30), sotto forma di un emendamento al bilancio, la richiesta di inserire nel piano triennale dei lavori pubblici 2017-2019 anche un fondo da 400 mila euro per la realizzazione del collegamento ciclopedonale tra via Tabaj, nella frazione di Sant’Andrea, e il cimitero centrale. «È un’opera sulla cui necessità si discute da anni, ma che l’attuale maggioranza aveva sempre bocciato» ha commentato il consigliere comunale Stefano Abrami (Gorizia 2032), firmatario dell’emendamento insieme al collega Emilio Baiocchi (Fuori l’Italia dall’UE), «la realizzazione del collegamento consentirebbe infatti l’attraversamento in piena sicurezza di una infrastruttura che, a distanza di decenni, continua a costituire una vera e propria barriera architettonica per pedoni e ciclisti, e che limita la fruizione non solo del cimitero, ma anche dell’area aeroportuale che i goriziani si augurano di poter quanto prima riprendere a frequentare». Tra gli emendamenti, 4 in tutto, anche quello firmato dal capogruppo del Partito democratico Giuseppe Cingolani, che proporrà di aumentare l’importo del fondo per l’abbattimento della tariffa sui rifiuti. «Questo provvedimento nel 2016 è riuscito a ridurre la tariffa fino al 70 percento, rispondendo a 400 domande con circa 60 mila euro» ha spiegato Cingolani, «stanziando ulteriori 15 mila euro sarebbe possibile arrivare all’abbattimento della tariffa fino al 90 percento. È un aiuto notevole per le famiglie goriziane in difficoltà». Due invece gli emendamenti presentati dai consiglieri Božidar Tabaj e Marilka Koršič (Slovenska Skupnost), il primo per destinare 40 mila euro al rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo di calcio di Sant’Andrea, e il secondo per distribuire 5 mila euro alle scuole goriziane, 3 mila alle scuole primarie e 2 mila alle scuole secondarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Ciclabile di Sant’Andrea, nuova proposta"

  1. Sarebbe anche ora; e nei progetti si dovrebbe anche includere un sottopasso ciclopedonale (basta copiare da quelli di Mossa o Lucinico) che passando sotto l’unico dinario di manovra sotto il viadotto consenta di raggiungere anche via Trieste.
    Ma forse in consiglio pensano che i cittadini di S.Andrea non votano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *