Ciao Desio

La pallacanestro goriziana piange un altro dei suoi protagonisti. Ci ha lasciati all’età di 65 anni Desio Flebus, portato in riva all’Isonzo da Jim McGregor e valorizzato dal “Barone” Riccardo Sales, che lo trasformò in uno dei protagonisti assoluti della promozione in A2 nel 1975 con la canotta della allora Patriarca. Restò fedele a Gorizia anche dopo l’addio del “Barone”, destinato a Brescia, Varese e Treviso, che venne sostituito sulla panchina goriziana da Gianfranco Benvenuti. L’ultima avventura di Desio, stavolta non più da giocatore ma da dirigente, l’ha vissuta nella sua amata Cividale, con la cavalcata di una società locale fino alla B2. Addio, Desio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *