Bufera sul primo volo

Al primo volo l’Airbus dell’Alitalia che per un anno portera’ in Europa e nel Nord Africa i simboli del Friuli Venezia Giulia con una spesa di un milione di euro(vi abbiamo riferito ieri),e’ gia’ incappato in una bufera.Finita la festa in grande stile e apparentemente serena,ecco i nuvoloni che si sono addensati sullo scalo.Il vice presidente della Regione Sergio Bolzonello,presente assieme alla presidente Debora Serracchiani,ha diramato un comunicato in cui dopo un preambolo di apprezzamento ” per la filosofia generale che ispira l’iniziativa dotata di una forte capacita’ d’impatto visivo ed emotivo e l’importanza della sinergia con la compagnia di bandiera-si legge nella nota-Bolzonello ha tuttavia espresso vivo rammarico per le modalita’ con cui la societa’ Aeroporto Fvg ha gestito i rapporti con Alitalia”.Una stoccata,pare di capire,alla societa’ e al suo presidente Sergio Dressi,con aggiunta::”nella realizzazione di questo progetto-si legge ancora nella nota-i vertici dello scalo hanno infatti condotto tutte le fasi in un’autonomia estremamente spinta,sia negli aspetti economici sia in quelli piu’ prettamente operativi”.E cioe’,sempre da quanto pare di capire, senza il coinvolgimento della Regione che dovrebbe essere uno dei soci.”L’auspicio-conclude la nota-e’ che per il futuro in simili circostanze,il dialogo con l’amministrazione regionale possa essere piu’ chiaro e costruttivo”.Insomma una perturbazione inaspettata e che potrebbe avere qualche ripercussione.E in serata e’ intervenuta anche la presidente Serracchiani.”L’operazione di marketing-scrive-si inquadra nei rapporti gia’ da tempo contrattualizzati tra Alitalia e Aeeroporto Fvg finalizzati al mantenimento di voli d’interesse regionale sullo scalo di Ronchi.Con appositi capitoli di spesa la Regione sostiene Aeroporto Fvg e secondo la Regione l’operazione doveva rientrare in quei finanziamenti”.Netta presa di distanza,anche se criptica?Si direbbe di si,anche dal seguito del comunicato.”La presidente-si legge ancora nella nota-ha precisato che Turismo Fvg non ha stipulato alcun accordo aggiuntivo con Alitalia per questo tipo di operazione.Ha invece investito 6 mila euro per la elaborazione grafica della nuova livrea.E ugualmente la Regione non ha accordi aggiuntivi con la compagnia di bandiera”.E allora chi ha deciso quella spesa e quell’operazione?E’ possibile che Regione e Aeroporto non si siano parlati?Certo e’ che una simile bufera sul volo inaugurale in pochi se l’aspettavano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *