Bruxelles, “sì” alla Zese

I sindaci di Gorizia, Nova Gorica e San Pietro sono ritornati a casa con l’ennesima benedizione al Gect e al progetto della zona economica speciale europea, la Zese. «Sono molto contento» il commento del sindaco, Rodolfo Ziberna, dopo il vertice di Bruxelles, «perché gli europarlamentari e i tecnici del parlamento europeo, incontrati insieme ai colleghi sindaci Arcon e Turc e alla direttrice del Gect, Sandra Sodini, non solo ci aiuteranno ad attivare la Zese sul confine goriziano ma addirittura ci hanno detto che il progetto potrebbe raffigurare un’azione pilota di armonizzazione tra zone di frontiera ed essere studiata e applicata in
altre aree europee». Ora la palla passa ai governi nazionali di Roma e Lubiana, dai quali si attende l’ultimo via libera per l’attivazione del progetto della Zese goriziana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *