Boss in incognito a Cormons

L’imprenditore friulano Pierluigi Zamò, numero uno della IlCam di Cormons, protagonista dell’ultima puntata della trasmissione televisiva “Boss in incognito” su Rai 2. L’azienda cormonese è leader in Europa nella produzione di ante e accessori per i mobili dal 2003. Fondata inizialmente a Manzano nel 1959 da Tullio Zamò, papà di Pierluigi, e altri quattro soci. Dall’inizio degli anni Duemila l’azienda si è trasferita a Cormons, dove sono state raggruppate le produzioni italiane. Negli anni l’azienda è cresciuta fino a raggiungere l’attuale posizione di leader europeo con un organico di circa 900 persone e una produzione di oltre 40 mila pezzi al giorno. Nel corso della puntata spacciandosi per operaio Pierluigi ha incontrato vari suoi dipendenti rivelando solo alla fine la sua vera identità. A questo link è possibile rivedere la puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Boss in incognito a Cormons"

  1. complimenti Presidente! ho ammirato il boss all’opera, un grande! ho apprezzato l’ attore in scena, cose da Oscar! ho visto l’Uomo….e lo stringo in un affettuoso abbraccio!! con stima e simpatia Mirella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *